Chiacchieriamo di Toscana...

Ben ritrovati agli amici appassionati di vino… e dintorni!

Voglio iniziare questa chiacchierata parlando della terra che ospita questo sito… la Toscana!

E appena si nomina la Toscana si delinea davanti ai nostri occhi il dolce paesaggio collinare, si respira l’odore dei campi di grano e si sente sul volto la brezza del mare, lo sguardo passa dai crinali appenninici al profilo delle isole, ma soprattutto si associa la Toscana alla genuinità enogastronomica delle prelibatezza della sua cucina, accompagnata, immancabilmente, dal classico fiaschetto impagliato di vino rosso.

Ebbene, diciamocelo, pur con le dovute eccezioni (vedi la Vernaccia di San Gimignano in primis) l’equazione Toscana= Vino Rosso è immediata. E da “vino rosso” a “chianti” il passo non è breve, è immediato!

Vitigno principe a bacca rossa naturalmente è il Sangiovese, che è la base della quasi totalità delle DOC DOCG toscane; in alcuni casi (vedasi Brunello di Montalcino DOCG e Rosso di Montalcino DOC) è l’unico vitigno ammesso.

Caratteristica del sangiovese è la sua capacità di assorbire il territorio. In pratica questo vitigno può esprimere risultati differenti in base a quello che i francesi chiamano “terroir” (l’insieme di terreno, microclima, ambiente, ecc. ). Poi naturalmente subentra la capacità, la tradizione, l’intuizione dell’uomo, oltre alle nuove tecnologie che permettono risultati altrimenti impensabili. 

 

Possiamo anche affermare senza ombra di dubbio che il vino in generale e un vitigno come il Sangiovese in particolare, “assorbe” anche la tradizione del viticoltore. Con questo non vogliamo mettere in secondo piano vitigni nobili come Cabernet Sauvignon e Merlot che contribuiscono  alla fama mondiale dei cosiddetti “Supertuscan”, anzi in molti casi contribuiscono in piccole percentuali ad ammorbidire la spigolosità o rusticità che alcuni sangiovese hanno e che molti palati fanno fatica ad apprezzare, oltre a dare quel pizzico di struttura in più che al sangiovese non guasta.

Il lettore mi perdonerà se mi dilungo sul sangiovese, ma vorrei invitarvi ad aprirvi alle diverse sensazioni che degustazioni di differenti vitigni possono offrire al palato. La sostanza della tradizione enologica toscana sta nella tradizione del Sangiovese. Con questo non parlo del solo sangiovese in purezza, ma anche accostato ai vitigni autoctoni che sono alla base di vini come il Chianti (con tutte le sue zone geografiche), Nobile di Montepulciano, Carmignano, ecc. ecc. 

 

La sapienza dei nostri viticoltori ha creato “ricette” personali abbinando gli storici Canaiolo, Colorino, Malvasia Nera ed altri autoctoni alla base del sangiovese. Qualcuno ha recepito i vitigni internazionali creando nuovi blend, altri sono rimasti legati alle miscele tradizionali. Ogni vitigno ha poi i suoi cloni; solo il sangiovese ne ha un’ottantina registrati e certificati e non è escluso che se ne possano riscoprire altri nelle vecchie vigne “madri” sparse qua e là per la Toscana.

Lo troviamo nelle varie forme nel Chianti sparso nelle 7 province previste nel disciplinare, nel Carmignano, Nobile, Brunello, Morellino, oltre ad altre, sempre importanti ed interessanti DOC costiere, maremmane, confinanti o sovrapposte a quelle più nobili.

Ai vini bianchi dedicherò altri appunti, ora spero solo di aver smosso la curiosità dei miei 23 lettori (citando Giovannino Guareschi) che se avranno la bontà di richiedere qualcosa in particolare mi faranno felice, perché parlare di vino con gli amici è come bere un buon bicchiere in compagnia.

 

Come sempre… in alto i calici!

IndoVino

 

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Wonwy (venerdì, 19 ottobre 2012 21:13)

    è curioso leggere di cose che non si sanno e apprendere di come, dietro ad un bicchiere bevuto in compagnia, ci sia una storia e una tradizione ricca e bella come la nostra Toscana, terra che ho imparato ad amare, a conoscere e ad "assaporare". Ed il sapore passa anche dal vino, dal suo colore, dal suo calore.
    Continua a incuriosirci e a farci cogliere come dietro ad ogni goccia, ad ogni sorso, c'è una storia, una tradizione, una mano esperta che sa accarezzare la terra e i suoi prodotti buoni!

Translator

La nostra web radio amica

Il link per la buona musica!

For  international orders,  ask about it  here

 

 

Buoni Sconto

Utilizza i buoni sconto di Cantine Toscane!

Puoi scoprirlo...

  1. Ascoltando www.deejayfoxradio.com
  2. Diventando cliente del negozio di strumenti musicali SCARPELLINI in via Abate Crippa 9 a Treviglio (BG) - www.scarpellinistrumentimusicali.it

Ricerca - Search